Featured Lifestyle Shopping

Pitti Bimbo 86: ecco tutte le novità per il prossimo autunno/inverno

30 gennaio 2018

Desideravo visitare il Pitti Bimbo da molto tempo e sabato io e mio marito siamo
Stati a Firenze, a Fortezza da Basso,che ospitava l’86esima edizione della fiera.
La realtà ha superato le aspettative. Non ho mai visto tanti vestiti e accessori così belli tutti insieme!! Sarei tornata con una valigia (anche due!!) di vestitini per i miei figli, ma ovviamente (forse per fortuna) ho potuto solo ammirare gli abiti e desiderare di avere altri 10 figli per poter comprare tutte quelle meraviglie.
Vediamo un po’ quali saranno i must per l’autunno/inverno 2018/2019:

-uno degli slogan che più mi è piaciuto è stato quello di Chicco, “liberi di fare i bambini”, un vero e proprio inno alla spontaneità, vivacità, voglia di esplorare e sporcarsi in tutta comodità come vogliono i bambini. Ecco allora la proposta di capi belli, ma comodi e soprattutto di scarpe studiate per assecondare il naturale sviluppo del piede. La nuova proposta prevede anche le scarpine per il gattonamento, studiate proprio per questa importante fase della crescita.

I colori: continua la proposta del giallo, nelle sue varie sfumature, sino ad arrivare al senape. Emergono invece i colori scuri, soprattutto il nero, che spesso non viene considerato un colore adatto ai bambini. A me è piaciuto molto, soprattutto per i più piccoli nella proposta di Message in the Bottle, dove il nero si coniuga ad un’anima rock, come si può vedere dalle mini chitarre disegnate su magliette e pantaloni.

Tessuti di altissima qualità, ecofriendly come quelli di Filobio, e Bamboom, i cui capi sono composti per il 70% di bamboo e 30% cotone. Io ho particolarmente apprezzato l’attenzione di molti brand nell’evitare cuciture fastidiose per i bambini.
Il mini-me: ai bambini piace molto vestirsi come i genitori. Filippo è molto contento quando indossiamo una maglietta dello stesso colore o le scarpe uguali a quelle del papà. Certo, le più fortunate sono le bambine, per le quali esistono intere collezioni “mini-me”, con abiti e accessori uguali a quelli della mamma. Io, per ora, posso solo sognare, soprattutto perché la collezione di “Monnalisa” dedicata a mamme e figlie è davvero splendida. Anche Elisabetta Franchi conferma la tendenza del mini me, proponendo accessori, come i sacchi nanna e le borsette da abbinare a quelle della mamma. Molto romantica la proposta di Fracomina con le gonne a balze, abiti rosa e felpe in ciniglia.
L’ecopelliccia si conferma il capo must per il prossimo inverno. La Stupenderia la usa per decorare l’interno dei cappucci e cappotti bon ton; Twinset invece propone gilet in pelliccia sintetica, nelle varianti degradé o con stampa zebrata e infine ci sono le stupende cappe di lana, rifinite in ecopelliccia di Sarabanda. Anche Woolrich affianca per la prima volta alle tradizionali imbottiture quelle eco.
Le scarpe con il calzino, a me sono piaciute molto. Le ho trovate molto pratiche, alla moda e soprattutto devono essere calde.

Abbiamo poi potuto ammirare le splendide proposte di brand di nicchia, dedicate soprattutto ai più piccoli. Tra i più belli, a mio parere, ci sono gli abitini di Nanos, raffinati, dai tessuti morbidissimi e assolutamente irresistibili. Di Oeuf (da NYC!), invece, mi sono piaciuti i golfini ricamati con mele, pere o ciliegie. E poi c’è Knot, con i colletti di body e camicine ricamati a mano e le stoffe raffiguranti bimbe con le tipiche acconciature portoghesi.
Se siete curiosi di scoprire questi brand e soprattutto se ve ne siete innamorate a prima vista, vi annunciamo con piacere che abbiamo iniziato a collaborare con alcuni di loro, pertanto troverete a breve moltissime novità sul nostro e-shop doodoo.it.

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply