Shopping Viaggi

Ikea – family relais, spa e shopping

8 Giugno 2015
Ikea Family relais and spa

Ikea Family relais and spa Chi l’avrebbe detto? Ikea non è solamente l’acronimo in svedese per luogo-pieno-di-gente e acquisti-che-non-riuscirai-a-montare. Andare da Ikea vuol dire prendere parte a giri turistici tra soggiorni e camerette tra torrenti e rapide impetuose di enormi borse gialle e blu. L’idea di andare all’Ikea un po’ ci terrorizzava.

Eppure l’opzione ci è sembrata un’idea per spezzare la calura torrida che schiaccia la city (Milano) in un morsa da ormai qualche giorno. Giugno diciamolo ha preso il posto di un Maggio bollente, ma non ci sta facendo di certo mancare nulla in quanto a temperatura.

Ed eccoci a varcare la soglia del parcheggio. I sudori caldi del primo pomeriggio lasciano spazio a quelli freddi. Il parcheggio di Ikea è come un campo di battaglia, nessuna esclusione di colpi e nessun prigioniero. Ma è qua che si consuma immediatamente la novità. Il parcheggio è come l’oasi del viaggiatore assolato: praterie immense e posti auto liberi a perdita d’occhio.

Una prima occhiata di stupore e ci chiediamo se mai fosse chiusa per qualche motivo. Ikea chiusa? Nah, forse neanche a Natale potrebbe essere vero.

E così che durante il pomeriggio in quella che per noi è diventata una relais con spa, Ikea ci mostra quegl’angoli, quei dettagli, che in realtà durante il normale affollamento di cui gode, è difficile assaporare.

Ikea è quindi un luogo per famiglie, pensato inanzitutto per le famiglie. Gli svedesi ci credono per davvero al concetto che il luogo base, la cellula di partenza è il nucleo famigliare. Dalla camera da letto al bagno, passando per cucina. E chi compra in un negozio svedese si deve sentire in una casa svedese.

La zona ristorante è attrezzata con tutto l’occorrente per la pappa e la merenda dei cuccioli, seggioloni, forni a micro, menù kids apposta per loro. Chi ha finito di mangiare si può perdere nel gazebo dei giochi intelligenti. Scherzi ottici, puzzle e manualità intratterranno i bimbi mentre i grandi possono pranzare in tutta sicurezza.

Il bagno è il luogo della famiglia e si sa i nordici la sanno lunga a riguardo e anzi, sono spesso precursori di novità. Ed ecco che il papà può andare in bagno con il bimbo e trovare un seggiolino attrezzato che gli permette di muoversi in totale libertà e sicurezza.

Smaland è la zona di svago per i bimbi più grandi, mentre i genitori sono alle prese con pacchi e carrelli dalle grandi dimensioni. Ikea ricorda, il divertimento senza mamma e papà non deve durare più di trenta minuti. Perché la famiglia fa anche shopping insieme.

Insomma, volete fare una scelta contro corrente? Scappare da piscine affollate, sole bollente e bagni di crema a protezione 50? Il mare non fa per voi? Ikea può essere la risposta contro corrente, dove per la castrovare soluzioni per la casa, relax per la famiglia, ma sopratutto senza negare nulla a i più piccoli.

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply