Viaggi

Homi: il salone degli stili di vita

1 Febbraio 2016
Homi 2016

Home sweet home…

Cosa rende davvero sweet una casa? Sicuramente, in primis, le persone che vi abitano e poi la cura con cui sono stati scelti i piccoli dettagli, quelli che rendono davvero accogliente il nostro nido.

Case in cui nulla è lasciato al caso, ma tutto è stato scelto e posizionato con cura, con criterio, con amore per chi vi abita e per come vi si abita.

Non occorrono molti soldi per rendere una casa bella, nè essere architetti per avere buon gusto. Occorre amare la propria casa, ricercare, osservare, appassionarsi alla ricerca stessa.

Io amo molto vedere immagini di case curate nel minimo dettaglio, spesso total white, o con qualche elemento retró. Sono degli spunti per la mia casa e mi spronano a riordinarla e abbellirla per renderla sempre più accogliente.

Qualche weekend fa sono stata a Homi, il salone degli stili di vita, il salone dove il bello la fa da padrone. L’ho trovato davvero interessante, ricco di spunti, di idee e ricco di persone, artigiani, che amano il loro lavoro e creano manufatti davvero eleganti e funzionali.

La fiera, davvero immensa, era divisa in aree tematiche, che ne facilitavano la visita. Si poteva visit are:

  • Fashion & jewels
  • Living Habits  (kitchen and dining)
  • Living Habits decoretion (fragranze & personal care, home welness e festiviy”)
  • Living Habits (homisphere, kid style, garden & outdoor, home textiles, homi class)
  • Gift & events.                                                                                                                                          Visitare tutti i padiglioni in un giorno é praticamente impossibile, io mi sono concentrata su alcuni e ho scoperto alcuni marchi che mi hanno entusiasmato. Il primo, quello che da solo vale il costo del biglietto, è Enzo de Gasperi. Cascate di fiori, che dovrete toccare per capire che sono finti (considerate che odio i fiori finti, ma ho trovato questi superlativi), vasi dalle forme più varie, candelabri e candele cui non potrete resistere. Io me ne sono innamorata e avrei comprato tutto!!

Così anche per i bellissimi tovaglioli di carta di Ambiente: perfetti per ogni occasione, per rendere più elegante, divertente o romantica una tavola. Potrete anche trovare le candele, i vassoi, le tazze o i portatovagliolo da abbinare ai tovagliolo stessi. Mai vista una tale quantità di articoli così belli e adatti ad ogni occasione. Il problema è solo sceglierne alcuni e non volerli tutti!!


Ho invece acquistato (spesso infatti i venditori richiedono uno stock minimo per vendere o prodotti), in quanto era possibile fare un ordine minimo di quattro pezzi, delle tovagliette da the e presine davvero simpatiche. Il marchio è quello di Arcadia, la collezione “le Nasute” in quanto le protagoniste dei disegni sono ragazza dal naso un po’ pronunciato!!! Oltre a questa linea dai toni ironici, questo marchio propone collezioni di album fotografici, biglietti, carta da lettera davvero romantiche ed eleganti.

Homi 2016

 

Mi sono piaciuti molto anche i complementi di arredo, in legno lavorato, di Baden. Simpatiche le loro proposte per la Pasqua con coniglietti di vari colori e le loro uova di varie forme e decorazioni.

Cosa dire poi dei piatti e delle tazze di Livellara? Simpatiche, eleganti, fresche, vivaci, capaci di adattarsi ad ogni occasione con i loro pois o le righe di ogni colore. Oppure della vasta scelta di prodotti, stile shabby chic di Clayre and Eef? Bellissimi e romantici.

Insomma io avrei comprato tutto! Considerate poi che una vasta sezione della fiera è dedicata al Natale, per noi ormai lontano, ma sempre incantevole da ammirare con le sue luci e addobbi.

L’unica sezione della fiera che mi ha un po’ delusa, forse io avevo delle aspettative molto alte, è stata quella dedicata ai bambini. Anche li ho visto servizi di piattini e posate davvero incantevoli, m mi aspettavo un numero maggiore di stend e più proposte. Essendo andata in fiera con mio figlio, ciò che ci ha colpito di più sono stati i gonfiabili da giardino, quelli che si trovano nei vari spazi giochi adibiti a feste. Le proposte sono molto carine e anche a portata di casa con giardino. I temi sono molto vari andando dalla giungla al castello, passando per la scuola.

Oltre ai gonfiabili ho potuto vedere vari giochi educativi, giochi classici, carillon, peluche, marche di coordinati per passegini come la debuttante Colorland.  Vi erano poi per lo più arredi adatti ad asili e studiati sulla base delle eccellenze delle scuola emiliane, come quelli di Atelier  e di 0/6 soft. Soluzioni di arredo bellissime, dove svolgere percorsi di psicomotricità, sedersi comodamente e trovare un posto per ogni cosa, non solo a scuola ma anche nelle nostre camerette.

Tutto comunque molto bello, moderno, attento ai bisogni dei bambini.

Insomma la fiera è stata strabiliante, ho visto una quantità di cose belle da perdere il fiato,  unico neo non poter comprare tutto, un po’ perché i prodotti sono per lo più in vendita se si spende una determina somma, un po’ perché  altrimenti si torna a casa squattrinati. Però vale davvero la pena visitarla, per vedere un’infinita di prodotti meravigliosi tutti insieme.

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply